Salta al contenuto della pagina


Laboratorio LSA

Laboratorio LSA

Laboratorio di Scienze dell'Antichità

Scelte rapide: Versione italiana | Accessibilità | Menu principale | Approfondimenti sezione | Contenuto della pagina |



Contenuto pagina

Home » Supporto didattica e ricerca » Supporto Tecnico

Supporto Tecnico

Riprese fotografiche per rilievo e documentazione

Il LSA dispone di una cospicua attrezzatura fotografica analogica e digitale, sufficiente alla gestione in contemporanea di più saggi di scavo. Possiede inoltre un pallone frenato capace di montare una macchina fotografica con dispositivi di puntamento e controllo a distanza per immagini zenitali od oblique. Per scale più piccole, il Laboratorio si è dotato nel 2007 di un sistema di ripresa da supporto rigido "Albatros" e nel 2010 di un sistema con asta a controllo remoto. Il LSA ha inoltre acquistato un UAV (elicottero esamotore a batteria) per riprese aeree con controllo remoto dell'inquadratura e dello scavo.

Rilievo topografico e di scavo

Con 2 stazioni totali, 4 livelle ottiche, 3 pantografi a filo per rilievo di dettaglio in scala 1:20 i tecnici del Laboratorio garantiscono la completa copertura della documentazione grafica sia d'insieme che di dettaglio. Ai fini di ricerche topografiche, i GPS in dotazione al Laboratorio dal 2002 consentono di georeferenziare emergenze nel territorio con un ottimo livello di approssimazione. Disponendo di scanner e plotter A0 a colori la struttura è autonoma anche per quanto riguarda la produzione di elaborati grafici di qualità anche in grande formato. In più occasioni il LSA ha eseguito acquisizioni e stampe in grande formato per altre strutture della Scuola.

Esecuzione di calchi

All'interno del Laboratorio è stata sviluppata una professionalità specializzata nell'esecuzione di calchi in resine siliconiche, utilizzati prevalentemente per la riproduzione di epigrafi (da scavo o collezione museale) anche di grande formato e sempre di alta qualità. Il processo avviene a freddo (non a caldo come con altri prodotti) e non ha quindi controindicazioni. Lo stesso procedimento può ovviamente essere utilizzato per altri tipi di oggetto.

Informatizzazione dei dati di scavo e ricognizione

Il LSA ha curato in proprio la realizzazione e il progressivo adattamento alle concrete esigenze operative di un sistema di memorizzazione dei dati (MnemoSys) mediante software commerciale (File Maker 8.0). Tale sistema consente l'archiviazione delle schede di SAS, di US, di UT, di MS, nonché della relativa documentazione grafica e fotografica; permette la schedatura dei materiali sempre accompagnata da fotografie e disegni; può interagire con applicazioni GIS. Il LSA si è infatti dotato di un sistema GIS (ArcGis 8.0) che gestisce la cartografia moderna e storica, le fotografie aeree georeferenziate, i dati topografici finalizzati alle analisi spaziali, relativamente a tutti i propri lavori sul campo, in Sicilia e in Italia Meridionale e altrove. 

MnemoSys

Il LSA è dotato di un sistema GIS per la georeferenziazione dei dati di scavo e ricognizione

Sviluppato inizialmente solo per i dati della ricognizione di Contessa Entellina, nel tempo è stato ampliato e aggiornato fino a diventare MnemoSys, sistema informativo per l'archiviazione e la gestione dei dati provenienti dalle ricerche del LSA.

Il nucleo centrale di questo  sistema è un database accessibile dalla intranet della Scuola Normale, nel quale sono archiviati dati relativi a scavi, ricognizioni e fonti. Da questo archivio è possibile estrarre i dati di singoli scavi o ricognizioni per il loro aggiornamento nel corso delle ricerche sul campo. L'interfaccia presenta numerose funzionalità per l'inserimento e la fruizione dei dati contenuti nell'archivio: in particolare è possibile effettuare un controllo di coerenza delle relazioni stratigrafiche sia a per un intero saggio di scavo che per una singola US ed esiste un blocco all'inserimento di relazioni duplicate. Da questo archivio centralizzato vengono esportati i dati relativi ai singoli scavi per consentire l'aggiornamento dei dati sul campo.

A questo database è collegato un GIS, attualmente impiegato principalmente per i dati di ricognizione. Questi, infatti, sono posizionati sul campo con ricevitori GPS  e successivamente rappresentati su cartografia vettoriale. Il sistema informativo geografico include numerosi strati informativi: la cartografia in scala 1:5000, il database dei toponimi e la cartografia (raster evector) dell' Istituto Geografico Militare, dati dei livelli prioritari delle regioni e la carta dell'uso del suolo (progetto Corinne Land Cover). Inoltre, nel corso delle ricognizioni sono stati riportati su cartografia i dati relativi alla leggibilità e alla copertura vegetale.

L'integrazione di tutti questi strati informativi con quelli archeologici ci consente di realizzare cartografia per la pubblicazioni dei risultati delle nostre indagini (desktop mapping), e di effettuare analisi spaziali sulla distribuzione dei ritrovamenti e sul rapporto tra questi e la topografia del territorio.

MnemoGallery

Banca dati all'interno della quale vengono archiviati: IMMAGINI, VIDEO, PRESENTAZIONI PPT e ARTICOLI PDF prodotti nell'ambito della ricerca storica, archeologica ed epigrafica dal 1994 ad oggi, consultabili secondo parole chiave relative a tematiche, cronologia ed aree geografiche. Ogni dato, fornito di opportuna didascalia e descritto all'interno di una griglia verbale di riferimento/rinvenimento per la RICERCA SEMPLICE o RICERCA AVANZATA, diventa parte di un data-base fondamentale per l'utilizzo interno, destinato al corredo illustrativo di pubblicazioni scientifiche, pannellistica espositiva, aggiornamento web e  presentazione ufficiale delle ricerche.

 



powered by DBSite - Liberologico Content Management System